Le assicurazioni 2016 sono all’insegna del risparmio

di Alba D'Alberto Commenta

Il 2016 è considerato l’anno di svolta per il settore assicurativo. Potrebbero essere proposte delle tariffe più basse per le assicurazioni in virtù di sconti legati al comportamento virtuoso al volante o legati al superamento delle differenze regionali dei tariffari.

Il prezzo dell’RC Auto già nei primi mesi dell’anno è stato inferiore al 2015. Secondo l’Osservatorio di Segugio.it che esamina tutte le caratteristiche dei contratti assicurativi, “la tariffa media praticata sul territorio nazionale è diminuita dell’8,1% rispetto al primo semestre dello scorso anno, scendendo dai 762,57 agli attuali 718,01 euro.”

prezzo_superscontoUn trend a ribasso che ha fatto precipitare a 410 euro il best price. E pensare che nel 2010 era di 600 euro, il 50% in più. L’uso del comparatore del Segugio.it consente di ritoccare al ribasso la propria assicurazione risparmiando anche il 42,8% della tariffa RCA. Molto si deve anche all’incremento della domanda di prime polizze per l’acquisto di auto nuove, si è passati infatti dal 6,8% al 7,55% in virtù del boom del mercato automobilistico.

Secondo l’indagine del comparatore è salita anche la percentuale di guidatori virtuosi in prima classe di merito che passano dal 55,6% di un anno fa agli attuali 57,7%. Il dato è una conseguenza della percentuale di automobilisti che non ha commesso sinistri negli ultimi 5 anni, salita dall’83,27% all’85,25%. Oltre alle informazioni sulle garanzie accessorie, sull’alimentazione delle auto scelte e sulle caratteristiche del parco auto, il Segugio offre spunti sul valore delle auto nuove:

il valore delle auto nuove vede un incremento nella fascia tra i 10 e i 15 mila euro (dal 21,48% al 22,33%) e tra i 25 e i 35 mila euro (da 20,92% al 22,3%), segno che gli automobilisti acquistano maggiormente utilitarie o auto di segmento medio-alto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>