Gli over 65 sono i più virtuosi al volante

di Alba D'Alberto Commenta

I luoghi comuni si vanno a far benedire quando le statistiche rivelano che gli over65 sono i più virtuosi al volante. Adesso si tratta di vedere se si può smettere di dire che le donne al volante sono un pericolo costante. Alcuni dati del report. 

Una ricerca molto ben articolata spiega che al volante gli anziani non sono affatto pericolosi. La fondazione spagnola Línea Directa, istituita dalla compagnia assicurativa Direct Line, ha dimostrato infatti che gli automobilisti con i capelli grigi sono più attenti al traffico e propongono una guida sicura nel rispetto dei limiti di velocità e delle precedenze.

L’indagine ha un titolo che già da sé chiarisce i risultati: “Anziani al volante: pericolo reale o pregiudizio sociale?” Gli over 65 che si sono prestati alla ricerca sono anche quelli che hanno dovuto fare da poco il rinnovo della patente e hanno dimostrato con la loro competenza ed esperienza al volante di saper ridurre le cause di un sinistro. Il fatto è che rispettano più degli altri i limiti di velocità e poi hanno una condotta poco aggressiva.

Cosa molto interessante è che la ricerca ha dimostrato anche gli over 65 al volante sono in grado di accettare i propri limiti legati sia all’udito che alla vista. Sanno in pratica di avere i riflessi ridotti e propri per questo vanno piano e non fanno i gradassi con gli altri automobilisti. Alcuni scelgono addirittura di ridurre col tempo il tragitto fatto in macchina a vantaggio di altri strumenti di mobilità.

Línea Directa ha anche analizzato i tipi di incidente in cui vengono coinvolti gli anziani per dimostrare anche quali sono gli aspetti pericolosi delle strade. Riassume così Assicurazione.it:

Il sinistro tipico del conducente over 65 avviene nelle strade interurbane di giorno (tra le 10 e le 14), su quelle in salita o presso incroci complessi, in particolare al momento della svolta a sinistra. La maggior parte dei sinistri di over 65 vede coinvolti veicoli che hanno più di dieci anni. Proprio perché i chilometri percorsi sono inferiori rispetto al passato si tende infatti a non cambiare l’auto per periodi più lunghi.

Pregiudizi sbaragliati anche per quanto riguarda le donne che tra gli anziani risultano essere le più virtuose: circa la metà dei sinistri in meno rispetto agli uomini sono causati dal gentil sesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>