L’offerta Quixa Family per risparmiare in famiglia

di redazione 1

Quixa è un’assicurazione attenta alle spese della famiglia che ha deciso di premiare colo che si rivolgono alla compagnia assicurativa per pagare meno. Arriva dunque lo sconto formato famiglia.

Quixa fa uno sconto alle famiglie, fa uno sconto a chi, appartenendo allo stesso nucleo famigliare, decide di assicurare tutti i veicoli di casa con la medesima compagnia. Di base c’è uno sconto del 10% extra per la seconda polizza auto e c’è poi un extra sconto del 15% per chi assicura anche la moto.

Si chiama Quixa family ed oltre ad essere uno sconto, in realtà, è un vero e proprio premio per tutti coloro che abitano nella stessa casa. Il requisito di base per accedere alla promozione è quello di condividere con gli altri assicurati la medesima residenza. Lo sconto è per la seconda auto assicurata e poi anche per la moto, con riferimento agli scooter di cilindrata superiore a 50 cc. Come già annunciato lo sconto diventa di:

1. extra sconto del 10% sulla seconda assicurazione auto
2. extra sconto del 15% sull’assicurazione moto (di qualsiasi tipo)

La promozione è attiva fino al 31 dicembre 2014 ed è rivolta a tutti i clienti Quixa che vanno oltre la prima polizza affidandosi sempre alla stessa compagnia. È importante a questo punto sapere chi è escluso dalla promozione:

1. in primo luogo coloro che vogliono assicurare un ciclomotore, motorino o scooter fino a 50 cc,
2. le auto immatricolate con uso diverso da quello privato, per esempio uso promiscuo, autotassametro, scuola guida, noleggio con e senza conducente;
3. persone giuridiche.

In più non è possibile avere questa assicurazione se si approfitta già di altre convenzioni che diano diritto alle cosiddette agevolazioni premio. Sul sito Quixa è possibile conoscere le altre convenzioni messe a disposizione dalla compagnia.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>