L’assicurazione auto costa meno? Il caso di Napoli

di redazione 1

Risparmio-Piani-di-accumulo-capitale-investimento-300x300

Negli ultimi giorni sono emersi dati che mostrano l’abbassamento dei prezzi dell’assicurazione auto, meno sinistri e meno frodi. I dati sono stati presentati anche dall’Ania, l’associazione delle compagnie di assicurazione. Il rapporto però non quadra a qualcuno, come alcune associazioni dei consumatori, per le quali l’abbassamento dei costi dell’Rc Auto è minore a quello che dovrebbe essere considerando il dato della diminuzione dei sinistri.

 

La città di Napoli è un caso a se stante nel nostro Paese. A Napoli come nel resto d’Italia si paga molto per l’assicurazione auto, con una quota alta e a volte molto di più alta di quella della media europea. In questa città si è però mostrata la diminuzione più evidente del numero dei sinistri. E allora perché i costi dell’Rc Auto non scendono maggiormente? Come spiega l’Ania, alla base del prezzo c’è il calcolo del rischio che a Napoli è alto e corrisponde al 10%. I sinistri sono diminuiti perché ci sono meno auto in circolazione, effetto delle assicurazioni alte, dei carburanti in crescita e della crisi economica. Il calcolo del rischio si basa sulla provincia e non è stabilito su base nazionale. Questo significa che anche un napoletano onesto dovrà versare un premio assicurativo molto più alto di un altrettanto onesto automobilista che circola in un’altra città. La situazione è ormai quasi paradossale e si stanno studiando dei modi per riconoscere chi si comporta bene alla guida. Su questi però non mancano i fronti opposti e senza un intervento deciso della politica a Napoli, come nel resto d’Italia, si pagherà sempre troppo per l’assicurazione.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>